Struttura e gradi delle vie

La struttura artificiale di arrampicata trova spazio nel moderno palazzetto dello sport di Tarvisio, sito in Via Romana e, direttamente accessibile lungo la strada che sale immediatamente dietro la caserma dei carabinieri.

La struttura è stata realizzata nel 2002 e, nel mese di gennaio2011, è stata notevolmente ampliata, disponendo ora di un vasto e moderno settore “Boulder”, di una parete didattica in vetro resina e di un ulteriore sviluppo della superficie rampicabile, con nuove possibilità di tracciare linee bellissime che soddisfino anche i Climbers più esigenti!

L’impianto è gestito dalla società sportiva “Mangart Climbing Club”, affiliata alla FASI ed in costante collaborazione con il CAI e con la società delle Guide Alpine.

A seguire la descrizione dei singoli settori ed ungiudizio su alcune delle vie più belle tra le ca.60 tracciate!

Settore 1
Il settore di sinistra, ponendosi di fronte alla struttura, comprende la parete “Boulder”, protetta dai materassi omologati, che nel suo lato inferiore, assume caratteristiche di “zona mista” poiché alcuni blocchi rappresentano anche l’inizio di diverse vie, tra le più belle dell’intero settore,che vanno dal 6A all’8b+.
Da segnalare la “blu”8a di gig billoro,la gialla/nera 8b+ di billoro e di marino,che ha rappresentato la linea di finale della tappa di coppa italia e non è stata ancora liberata!
Bella la bianca 6a e l’arancione 6b. rossa 6c+ tostissimo e verde fluo 7a+ very strong degli amici austriaci.
Settore 2
Il settore centrale comprende, partendo da sinistra, una superficie appoggiata, sulla quale insistono, in prevalenza, vie piuttosto facili, ideali per il riscaldamento e per i principianti, con una gradatura che va dal 4B al 6a+.
Proseguendo verso destra, si incontra il settore centrale, con partenza verticale e progressivo sviluppo strapionbante, culminante nell’accesso al lungo tetto (ca.mt.6,5) e l’uscita, di nuovo in strapiombo.
Con l’ampliamento, per rendere il tetto più fruibile, sono stati posizionati due volumi a tronco di piramide, che consentono migliori appoggi ed appigli, non obbligando il Climber ad una continua ed estenuante tallonata!
Da segnalare nella zona centrale:
gialla 5c di facile lettura che consente un approccio sereno al mega traverso esposto!
blu 6a dinamico con un paio di filtri tecnici;
viola 6b bella ed atletica con passaggi sotto/tetto tra i volumoni ed uscita dinamica!
bianca 6c+ di Gigi Billoro bello tosto, dinamico nella prima fase e tecnico nel traverso ed in uscita!
rossa 6b/c impegnativa l’uscita dal tetto marcata Billoro!
fuxia 7c+ semifinale femminile di coppa italia a firma Billoro/Di Marino bellissima!
gialla 6c+ fisico/tecnico che non molla mai!
blu 7a+ di Gigi bello lungo;idem dicasi per l’arancio 7b+!
tutto a dx un lellissimo 6b+ blu di dita nella prima fase e dinamico nella seconda!
La rossa 8a Billoro/Di Marino semifinale maschile di coppa Italia
la viola 8a+ finale femminile,entrambe molto belle!
ce ne sono altre ma ne segnalo solo alcune…………….!!!
Settore 3
Questo settore occupa il lato di destra della struttura ed è preceduto,dal voluminoso “Pan Gullich”, per coloro i quali vogliono dedicare un po’ di tempo alla preparazione specifica.
Il primo settore è rappresentato dal muro strapiombante preesistente,d al quale dipartono vie che, nella prima parte e sino alla prima catena, vanno dal 5A al 6C ma che, nella loro prosecuzione, si intersecano con il settore centrale, uscendo poi verso destra, alquanto impegnative e con gradazioni che vanno dal 6C all’8a, offrendo il max. di lunghezza nello sviluppo complessivo.
Proseguendo a destra, troviamo la parete in vetro-resina, destinata ad uso didattico, per la sua conformazione, tendente a simulare l’arrampicata sulla roccia, con una molteplicità di appoggi ed appigli di tipologia naturale. Non mancano, naturalmente le prese artificiali, per rendere la scalata assai agevole ai bambini ed ai principianti ma anche per i più esperti, il cimentarsi in una salita, usando solo la morfologia del pannello, sarà stimolante e per nulla banale.
Ricordiamo che su questa parete, sono state posizionate due corde fisse per la scalata in”Moulinette” o da secondi, con corda dall’alto.
Proseguendo a destra, incontriamo l’ultimo pannello, con una progressione strapiombante già dalla base, sul quale è possibile ospitare gare di velocità ma che con le tracciature tradizionali, diventa un ottimo strumento per lo sviluppo della tecnica di placca;
le vie tracciate vanno dal 5C al 7B,
parete est strapiombante:
blu di spigolo 5c+ molto tecnico di Gigi
arancio 5c idem come sopra!
viola prima parte 6a laborioso con aiuto del volume
nera 6b+ super atletica con sviluppo totale, ottima pere riscaldamento dei grandi muscoli!
gialla L17a- L2 7b partenza in camino attraversamento del tetto ed il gioco è fatto!(hihi!)
parete didattica vie e gradi da sx a dx:
gialla 4b  – rossa 5a  –  blu 5b  – bianca 4b  – verde 5a
parete “speed”:
belle le due verdi di spigolo,entrambe 5c
viola 6a dinamica!
arancio 6b+ laborioso ma di soddisfazione
fuxia 6c da affrontare con calma e ragionamento,sempre buoni i piedi!
grigia 6c per chi ama gli svasi ed un filtro da:o la va…..!!
gialla 7b di seba con partenza a lancio!!
Contattaci

Chiedete informazioni

Carica un altro captcha

Scrivi la parola chiave e premi invio